Rigenerazione ossea

Questo termine così particolare indica la possibilità di riformare l’osso andato perso a seguito della perdita dei denti o a seguito di una patologia che comporta un riassorbimento osseo.

Riformare l’osso andato perduto non è sempre possibile, dipende dalla conformazione che le ossa dei mascellari assumono nel tempo.

Se la conformazione, la geometria del difetto osseo è favorevole, si possono mettere in pratica delle tecniche chirurgiche specifiche.

In generale la rigenerazione ossea si effettua attraverso due mezzi fondamentali: un materiale di riempimento e una barriera.

Il materiale di riempimento fornisce una sorta di “impalcatura” per il tessuto osseo che deve riformarsi. Mantiene un volume in attesa che le cellule deputate alla formazione di osso (osteoblasti) svolgano il loro lavoro che richiede sempre un tempo piuttosto lungo, dell’ordine dei mesi.

Di solito il riempitivo è un materiale osseo di origine bovina trattato in modo da non dare rigetto e in grado di riassorbirsi nel tempo, lasciando spazio all’osso neo-formato. Altre volte si usano riempitivi sintetici con caratteristiche analoghe.

Quando si desidera un effetto più rapido di rigenerazione, al riempitivo deve essere associato dell’osso del paziente prelevato da una sede che ne abbia in esubero. La miscela osso autologo (del paziente) con il riempitivo porta ad una capacità di induzione maggiore del processo. Questo risulta particolarmente importante per difetti ossei grandi o meno favorevoli per la rigenerazione.

La barriera, detta anche membrana, è invece un “foglio” di materiali riassorbibili, solitamente derivati dal collagene animale (bovino o suino) in grado di impedire ai tessuti più rapidi a crescere (tessuti molli) e occupare il volume nei quali vogliamo ottenere osso. In pratica queste barriere danno il tempo alle cellule ossee di formare nuovo osso, senza una precoce invasione da parte dei tessuti molli o fibrosi.

Esistono numerose tecniche chirurgiche che comunque hanno in comune la necessità di una completa sterilità.

In molti casi, grazie a programmi computerizzati, simuliamo la rigenerativa ossea che desideriamo effettuare e realizziamo delle barriere rinforzate in Titanio appositamente modellate per quel singolo difetto osseo. In quanto modo la fase chirurgica risulta semplificata e accelerata.

Contatti rapidi

Indirizzo

Studio Dr.Frosecchi
Viale spartaco Lavagnini, 47 - Firenze

Hai domande?
Prova a dare un'occhiata qui.

Orari
Accetto quanto indicato nella privacy policy

Studio Dr.Frosecchi
Viale spartaco Lavagnini, 47 - Firenze
Tel: 055483706 - [email protected]
P.IVA 04599330489